MYSELF

LA VITA

La vita è anche dolore, fatica, ma bisogna sempre aspettare che arrivino momenti migliori

 

Succede che hai promesso a tua mamma che rimarrà per sempre nella sua casa, invece sei costretta a metterla in una struttura.

Succede che fa male aver preso una decisione simile, perchè vuoi bene a tua mamma e vorresti assecondare il suo desiderio, ma non puoi accontentarla perchè hai già avuto l’ esperienza che a casa la situazione è diventata ingestibile, che vede e sente cose che non esistono e dice che le medicine le ha già prese quando invece nessuno gliele ha date.

Stai dannatamente male, perchè quando nel letto dell’ospedale ti guarda contenta perchè i medici le hanno detto che andrà presto via da lì e lei pensa di tornare nella sua casa, tu non puoi fare altro che farle un sorriso e abbracciarla con tutto l’amore che senti per lei e sai che non riuscirari mai a trovare le parole giuste per spiegarle che il suo bene ora è essere seguita da persone che si prenderanno cura di lei, come invece a casa non è possibile fare.

Pensi che la vita a volte è ingiusta, che simili malattie non dovrebbero esistere, che alla sua età mia mamma dovrebbe poter camminare con le sue gambe, uscire con le amiche, coccolarsi la nipote, godere della vita che ancora l’ aspetta.

Realizzi che la vita a volte ti mette davanti muri che non riesci più a superare e allora ragioni anche sulla tua, di vita, e pensi che non ha senso arrabbiarsi tanto per cose stupide, impuntarsi quando le cose non vanno come vorremmo e che forse il segreto della vita è vivere con tutta l’intensità che riesci, indipendentemente da ciò che ti accade.

Succede che non capisci perchè la vita a volte ti permette prove così pesanti, prima la morte di tuo babbo a settembre e adesso la malattia di tua mamma. Senti tutto il peso sulle tue spalle, perchè sai di essere figlia unica e che solo a te tocca gestire tutto. Ma lo fai, lo fai perchè non si può fare diversamente e cerchi di trovare la forza nel pensiero che la vita a volte è anche fatica, ma che arriveranno momenti migliori, momenti in cui la tua mente sarà finalmente libera di dedicarsi al blog senza la preoccupazione di decidere cosa è meglio per tua mamma, momenti in cui potrai decidere di passare una giornata con la tua famiglia senza dover correre come una matta a cercare la struttura migliore per lei, momenti di spensieratezza, momenti che adesso mi vengono negati, ma che arriveranno, ne sono sicura.

Comments (2)

  • Sono momenti estremamente difficili e dolorosi che fanno però parte del cammino della vita.
    Io ci sono già passata e comprendo molto bene le difficoltà, non tutti hanno la fortuna di avere una buona salute che ti permetta di vivere dignitosamente. Forza e coraggio cara Lory.
    Un abbraccio
    Laura

    Rispondi
    • So che tu mi puoi capire perchè ci sei già passata. Da una parte sei tentata di assecondare la sua (comprensibile) richiesta di riportarla nella sua casa, vicino ai suoi affetti, ma dall’altra parte sai che se vuoi offrirle una vita dignitosa è necessario andare in una struttura dove avrà delle persone che si prenderanno cura di lei, cosa che a casa non è possibile fare. So di fare la scelta giusta ma so che dovrò imparare a convivere con il senso di colpa. La vita è anche questo.
      Ti abbraccio anch’io.
      Lory

      Rispondi

Write a comment