FAMILY

VIVERE SENZA PENSARE TROPPO

 La vita è più bella se la viviamo momento per momento

Sole. Sole che ti acceca e ti costringe a mettere gli occhiali per proteggerti. Sole che ti scalda la pelle ancora bianca dell’inverno. Sole che ti fa vedere quello che hai attorno con un colore diverso e tutto ti sembra più bello, più luminoso. Aria. Aria frizzantina. Aria che ti solletica la pelle. Aria che ti fa capire che la primavera è ormai alle porte e ti sta salutando regalandoti una giornata come questa. Luce. Luce intensa. Luce brillante. Luce che ti fa dimenticare la monotonia del grigio che ti ha accompagnato durante l’inverno. Colori. Colori che non ricordavi più. Colori che ti sorprendono e ti invadono con tutta la loro forza. Colori a cui non puoi resistere e che ti sembra di vedere per la prima volta, tanto sono belli.

foto fiume 2

Oggi è una giornata così, bella da togliere il fiato. Ho disdetto qualche appuntamento di lavoro e sono partita per una passeggiata in mezzo al verde, per fare un pò di ordine tra tutti i pensieri che affollano la mia mente in questo periodo e che fanno parte di me, di come sono fatta io. Già da un pò di tempo sto pensando molto a quale scuola andrà Aurora alle superiori (che non manca poi tanto) e vorrei aiutarla a fare una scelta, non dico la più giusta, ma almeno una che gli si avvicini. A me è stata tolta questa possibilità: nè i miei genitori e nè gli insegnanti hanno saputo aiutarmi a preparare il mio futuro. Ecco, vorrei aiutare Aurora a realizzare i suoi sogni, perchè non è vero che ti viene sempre data una seconda possibilità e quello che scegli può condizionare il tuo avvenire.

20160427_153744-1

Già ma come? Intanto lei ancora non è decisa su cosa vuol fare da grande e io sto elaborando varie possibilità, perchè una cosa l’ho capita: se le facciamo fare una scuola nel nostro paese di provincia non andrà molto lontana. Fosse per lei farebbe fagotto e andrebbe in un college in America. Insomma, la mia mente vaga senza sosta – ci trasferiamo tutti, sì ma dove e a fare cosa?  e sono nel casino più totale. Lo so, me lo ripeto spesso, dovrei pensare meno, ma non riesco a rinunciare ai miei pensieri, perchè in tante occasioni essere riflessiva mi ha aiutata a risolvere i problemi che ho incontrato lungo la mia strada, a trovare soluzioni che altrimenti sarebbero rimaste sospese nell’aria. Questo va bene, è positivo. Il problema nasce quando io sto immersa nei miei pensieri – e mi succede spesso – mentre la vita mi scorre davanti. Io ci provo a rimanere attaccata al reale, ma inevitabilmente i miei pensieri prendono il sopravvento. Questo non va bene, perchè mi perdo le cose che mi succedono davanti agli occhi e che io non riesco a vedere. Ho letto recentemente in un giornale un articolo dove si diceva che

la GIOIA DI VIVERE

è semplicemente stare nel presente

Allora, mentre passeggiavo, mi si è accesa la lampadina e ho realizzato: ma io non ho bisogno di fluttuare tra il presente e il futuro

basta semplicemente che i miei occhi

rimangano attaccati al reale

perchè è nel reale che capisco quale strada prendere, è lì che capisco cosa dire alle persone che mi stanno davanti. Allora sì che posso godermi quello che mi sta davanti agli occhi, perchè ha più senso della realtà che posso formulare io con i miei pensieri.

Se anche voi siete delle pensatrici senza sosta come me, sforziamoci di andare incontro alla vita con la testa più vuota e magari scopriremo che la realtà più bella ce l’abbiamo sempre avuta lì, davanti a noi.

Write a comment